Area educativa - Percorsi e materiali online

L'ascesa del Fascismo

Nel marzo 1919 Mussolini fonda i Fasci di combattimento, un violento ma irrilevante gruppo di ex-interventisti. Poco più di due anni dopo i fascisti diventano un movimento di massa che gode di importanti appoggi all'interno dell'apparato dello stato e dei vertici dell'economia. Possidenti e ceti medi sostengono le loro azioni squadristiche e fino ad appoggiare la creazione del regime totalitario.

Grande guerra

La grande guerra (1914-1918) vede la mobilitazione totale di tutte le società coinvolte nel conflitto: gli uomini in età di leva vengono arruolati, le donne e i ragazzi lavorano alla produzione bellica, milioni di persone divengono profughi e qualunque forma di dissidenza viene perseguitata. I trentini e il loro territorio, all'epoca parte dell'Impero Austroungarico, sono tra le realtà più colpite.

I viaggi intercontinentali e la conquista delle Americhe

Il viaggio di Cristoforo Colombo del 1492 apre la strada alla conquista delle Americhe. Nel giro di pochi decenni gli imperi Azteco e Inca vengono conquistati mentre comincia la tratta degli schiavi dall'Africa. Tutto questo cambierà per sempre l'economia e i rapporti di potere nel mondo. Ma le Americhe saranno anche il luogo in cui i gesuiti tenteranno di coniugare l'evangelizzazione alla difesa dei nativi e dove gli schiavi ribelli riusciranno a creare comunità indipendenti capaci di resistere per decenni.

L'emigrazione trentina dalle origini al 1939

Per la natura aspra del suo territorio, sin dal Medioevo gli abitanti del Trentino lasciano la propria casa per cercare fortuna altrove. Tipiche dei tempi antichi sono forme di emigrazione che durano da pochi giorni a molti mesi. È durante l'Ottocento che queste migrazioni "stagionali" si protaggono per un lasso di tempo maggiore e raggiungono mete sempre più lontane, anche al di là dell'Oceano. Nelle Americhe i Trentini continuano a svolgere i mestieri che già avevano appreso, ma vedono anche le grandi metropoli in piena espansione, imparano nuove occupazioni, scoprono stili di vita sconosciuti. L'altra faccia dell'emigrazione è però fatta anche di miseria, condizioni di lavoro estreme e forme sempre più diffuse di razzismo verso questi "nuovi arrivati".

Database online della Fondazione Museo storico del Trentino dedicato all'emigrazione Trentina


Manuale scolastico sull'emigrazione trentina dal sito dell'Ufficio Emigrazione della Provincia autonoma di Trento