Forte di Cadine

Trento, Via al Pasiel

Il Forte venne progettato nella seconda metà dell'Ottocento e faceva parte del primo gruppo di fortificazioni permanenti austriache. Nel 2018 ha ricevuto il Marchio del patrimonio europeo.

Il Forte venne costruito tra il 1860 e il 1861 da Gustav Hermann, maggiore del genio militare di Trento. Aveva il compito di bloccare l'accesso a Trento e alla valle dell'Adige. Il forte è una tagliata stradale in conci di pietra calcarea, dotato di casematte per l'artiglieria e fuciliere. La via d'accesso alla città non era chiusa solo da un portone, ma dall'intera costruzione: è questo che rende unico il Forte di Cadine. Alcuni spazi di servizio sono interrati: percorrendo una galleria si raggiungeva una postazione d'artiglieria in barbetta. Era collegato con il soprastante Doss di Sponde attraverso una strada militare. Disarmato nel 1915, servì in seguito come controllo stradale; durante la seconda guerra mondiale fu occupato dai tedeschi. Nel 1949 venne abbandonato.

La Provincia autonoma di Trento ne ha curato il restauro, iniziato nel 2006, rispettando le tecniche costruttive originarie e ricostruendo in analogia le parti murarie mancanti. 

Gli spazi del forte sono stati allestiti con un tavolo multimediale, un plastico dinamico, installazioni e pannelli esplicativi che illustrano i temi della Grande Guerra e del sistema fortificato trentino. 

VIDEO

Il Forte di Cadine fa parte del Circuito dei forti del Trentino, promotore, tra l'altro, di "Sentinelle di pietra: di forte in forte sul Sentiero della pace", una rassegna di eventi che nei mesi estivi incontra e celebra i luoghi che, forse più di tutti, hanno segnato la storia del Trentino degli ultimi 100 anni. 

All'inizio del 2018 il Forte di Cadine ha ricevuto il Marchio del patrimonio europeo (European Heritage Label), assegnato ai siti che simboleggiano e celebrano gli ideali, i valori, la storia e l'integrazione europea.
“Il Forte - come si legge nella motivazione ufficiale del comitato selezionatore - ci ricorda le divisioni storiche, i conflitti militari e i cambiamenti dei confini e fornisce il contesto necessario per comprendere meglio il valore delle frontiere aperte e della libera circolazione”. 

Dal 2019 Forte Cadine fa parte del EHL@Network, una rete di 19 siti che sta implementando strategie e buone pratiche di valorizzazione, promozione e comunicazione del patrimonio culturale europeo.
Tra le iniziative promosse anche il CONCORSO FOTOGRAFICO INTERNAZIONALE "European Heritage Label. Europe Starts here!". (scadenza 14 marzo 2021)

A dicembre 2020 il Forte e la Fondazione hanno vinto la call “2020 European Heritage Days” promossa dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea per lo sviluppo di un nuovo progetto educativo per le scuole superiori. L'iniziativa, dal titolo "Fort - Europe Nice to Meet You", unisce la storia delle fortificazioni austro-ungariche con i temi di attualità europea. I partner del progetto sono la Fondazione Antonio Megalizzi, l'Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa, la School of International Studies dell'Università di Trento; con la partecipazione di Fondazione De Gasperi e Europe Direct.

***

ATTIVITA'

Domenica 27 giugno, domenica 25 luglio e domenica 8 agosto 2021, in collaborazione con Europe Direct Trentino proponiamo #UEcheForte, tre giornate per le famiglie dedicate al gioco e alla scoperta, in un contesto storico europeo unico nel suo genere.
Evento su prenotazione (edu@museostorico.it) - In caso di maltempo l'evento sarà annullato.
Maggiori info qui.

***

VISITE GUIDATE 

Visita guidata per gruppi e attività didattiche: € 3,00 a partecipante
Visita guidata per gruppi non scolastici, inferiori alle 15 persone: € 45,00 complessivi
Info e prenotazioniedu@museostorico.it

************************************************************************************************

English version

The Fort was designed in the second half of the 19th century as part of the first group of permanent Austrian fortifications. In 2018 the site was awarded with the European Heritage Label.

The Fort was built between 1860 and 1861 by Gustav Hermann, a Major of the Military Engineering Corps of Trento, with the purpose to block enemy access to Trento and to the Adige Valley. The building consists of a road block made of limestone segments equipped with casemates for the artillery and rifles. Its uniqueness is that it blocked the access to the city not only with the gate but with the entire construction. Some service areas were underground, and a tunnel was used to reach a barbette gun mount. It was connected to the Doss di Sponde Fort, located above, via a military road. Disarmed in 1915, the fort was later used as a road check point, and during World War II it was occupied by the Germans. It was then abandoned in 1949.

The Autonomous Province of Trento has had it restored, starting in 2006, with a project that respected the original building techniques and reconstructed by analogy the missing parts of the building. The exhibition spaces have been fitted with a multi-media table, a dynamic relief model, installations and informative panels illustrating the main topics of the Great War and the events of Trentino’s fortified system.

VIDEO

Fort Cadine belongs to the Trentino Circuit of Forts that, among other things, promotes "Sentinelle di pietra: di forte in forte sul Sentiero della pace" (“Stone Sentinels: from Fort to Fort along the Path of Peace”) a rich program of events that in the summer months reaches and celebrates the locations that, perhaps more than others, have placed their mark on the history of Trentino in the last 100 years.

At the beginning of 2018, Fort Cadine received the European Heritage Label, a recognition awarded to the sites that symbolise and celebrate the ideals, values, history and integration of Europe.

Fort Cadine – states the selecting committee in its official report – is “a reminder of historical divisions, military conflicts and changing borders, and provides the necessary context to better understand the value of open borders and free circulation”.

Since 2019 Fort Cadine is part of the EHL@Network, a network of 19 EHL sites that is implementing strategies and practices to enhance, promote and communicate the European cultural heritage. Among the initiatives promoted by the network there are a comic book, a photo competition, an online exhibition, etc.

In December 2020 Fondazione Museo storico del Trentino won also the "2020 European Heritage Days" call promoted by the Council of Europe and the European Commission for the development of a new educational project aimed at high schools called "Fort - Europe Nice to Meet You ". It combines the local appeal of a XIX century fortress to its European dimensions. The partners are: Fondazione Antonio Megalizzi, Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa, School of International Studies (University of Trento); with the participation of Fondazione De Gasperi and Europe Direct.

**

GUIDED TOURS

Guided tour for school groups and non school groups of more than 15 people: € 3.00/participant
Guided tour for non-school groups of less than 15 people: € 45.00/group
Info and booking: edu@museostorico.it

ORARI
Da martedì a domenica, ore 10.00-18.00. Lunedì chiuso. Ingresso libero. Aperto tutto l'anno per visite guidate o laboratori didattici, su prenotazione (edu@museostorico.it) ** From Tuesday to Sundays, 10.00-18.00 Free admission. Open all year round for guided tours or school workshops, subject to booking (edu@museostorico.it)

Video

#sempreforti - Circuito dei forti del Trentino

Forte di Cadine - Video

Informazioni

Luogo

Trento,

Via al Pasiel , - Trento (TN)

Orario

Da martedì a domenica, ore 10.00-18.00. Lunedì chiuso.
Ingresso libero.
Aperto tutto l'anno per visite guidate o laboratori didattici, su prenotazione (edu@museostorico.it)

**
From Tuesday to Sundays, 10.00-18.00
Free admission.
Open all year round for guided tours or school workshops, subject to booking (edu@museostorico.it)

Per informazioni:

Tel. 0461 230482

Email info@museostorico.it