Badilisha: storie di dipendenza e cambiamento

Trento , Le Gallerie

Dal: 09 Ottobre 2020

Al: 31 Ottobre 2020

Badilisha in lingua swahili vuol dire cambiamento ed è proprio così che si intitola questa mostra fotografica ideata dalla Fondazione Fontana onlus che in Kenya si occupa di diversi tipi di fragilità.

Chang'aa significa “uccidimi in fretta”, è il nome di un distillato keniano preparato in casa e ottenuto dalla fermentazione e la distillazione di cereali come miglio, mais e sorgo. In Kenya è una piaga sociale.  Il 13% della popolazione nel paese infatti è consumatore abituale di alcol e il 2,4% ne è dipendente a fronte di una media africana di 1,4%.  L’età media del primo bicchiere di chang’aa, è scesa dai 16 ai 9 anni.

Grazie ai toccanti ritratti del fotografo Andrea Signori e al documentario del regista Marco Zuin la mostra racconta il problematico mondo dell'alcolismo in Kenya attraverso i volti e la voce dei protagonisti: alcolisti ed ex alcolisti, ma anche mamme, padri, fratelli e sorelle, figli e figlie, vicini di casa. Perchè la dipendenza coinvolge tutte le relazioni e buone pratiche di prevenzione e gestione delle fragilità possono avere successo solo se ricadono su una comunità competente capace di dare accoglienza e sostegno.

*** 

Andrea Signori, fotoreporter freelance, contributor dell’agenzia Parallelozero, laureato in Scienze Politiche, è diplomato presso la prestigiosa Scuola Romana di Fotografia e Cinema. L’interesse per il mestiere di fotoreporter si è evoluto osservando i fenomeni che legano l’uomo al territorio, nei suoi legami più profondi, realizzando lavori in Italia, Africa, est Europa, Medioriente e Sud America. I suoi reportage sono pubblicati nelle più importanti riviste italiane e internazionali tra cui Newsweek, Panorama, 7, Corriere Della Sera, Repubblica, Terra Mater, Courrier International, La Stampa e altri. 

Marco Zuin, filmmaker e autore. Laureato al DAMS Cinema di Bologna con una tesi sul ruolo della famiglia nel cinema italiano. Negli ultimi anni si è dedicato alla produzione di cortometraggi e documentari sociali per Ong, Fondazioni e Onlus: Daily Lydia (2014), La sedia di cartone (2015), Niente sta scritto (2017), Hoa (2018) e Badilisha (2020) sono stati selezionati in numerosi festival in Italia e nel mondo, ottenendo visibilità e premi. Ha realizzato documentari, video e reportage in Italia, Russia, Tanzania, Kenya, Spagna, Honduras, Egitto, Serbia, Francia, India, Vietnam. Alla base del suo approccio al cinema e al documentario c’è l’idea di sociale inteso come socialità e attenzione al senso di comunità.

Fondazione Fontana Onlus è presente nei territori di Padova e Trento. Persegue finalità  di solidarietà sociale realizzando progetti di pace, cooperazione ed educazione alla mondialità con un approccio dal basso che parte dalla comunità.
Promuove una cultura che valorizzi la relazione con la vulnerabilità e i soggetti più deboli delle nostre comunità per giungere insieme a riconoscere le fragilità di tutti come risorsa e occasione di crescita.

ORARI
Da martedì a domenica, ore 10.00-18.00. Lunedì chiuso. Ingresso libero.

Credits

 
Mostra ideata da
Fondazione Fontana onlus
In collaborazione con
Saint Martin CSA; Fondazione Museo storico del Trentino
Con il sostegno di
Provincia autonoma di Trento

Informazioni

Luogo

Trento, Le Gallerie

Piazza di Piedicastello, - 38122 Trento (TN)

Orario

Riapertura al pubblico dopo l'emergenza sanitaria: 2 giugno 2020.
Da martedì a domenica, ore 10.00-18.00.
Chiuso il lunedì, il 25 dicembre e il 1° gennaio.
Aperto durante le altre festività, salvo diversa indicazione.
Ingresso libero.

Per informazioni:

Le Gallerie

Tel. 0461 230482 - Sab., dom.e festivi: 328 3807024

Email info@museostorico.it