Libri

Libro cartaceo

Giorgio Maria Ferlini e la sua psichiatria

Di: Maria Luisa Drigo, Felice Ficco e Rodolfo Taiani (a cura di)

Prezzo solo online:

€ 10,80

€ 12,00
Libro cartaceo

Giorgio Maria Ferlini e la sua psichiatria

Di: Maria Luisa Drigo, Felice Ficco e Rodolfo Taiani (a cura di)

Descrizione

Giorgio Maria Ferlini è stato protagonista negli anni settanta della trasformazione e apertura dell'ospedale psichiatrico di Pergine Valsugana e poi dell'applicazione della legge 180 del 13 maggio 1978.
Il 5 febbraio 2018, in occasione del primo anniversario della sua morte, la Fondazione Museo storico del Trentino ha organizzato una giornata di studio in suo ricordo. Oltre al contesto storico e scientifico nel quale lo psichiatra Ferlini si è formato (che sarà oggetto di un'altra pubblicazione), nella seconda parte della giornata ha preso corpo una variegata, calorosa, ironica e commossa commemorazione, che ha contribuito a far emergere un'immagine "caleidoscopica" di Giorgio Maria Ferlini. Tanti pezzetti, ospitati in questo volume, che si assemblano e si scompongono in modo apparentemente casuale e senza un ordine cronologico, con la consapevolezza di essere solo un primo tentativo, lontano da ogni ambizione di esaustività, di collegare frammenti dell’uomo, del formatore, dello psichiatra,del direttore, ma prima ancora dell’amico.

Sommario

  • Premessa
  • Introduzione, di Maria Luisa Drigo e Rodolfo Taiani

CONTESTI

  • Le relazioni tra Bolzano e Trento in ambito psichiatrico intorno al 1978: alcuni appunti,  di Rodolfo Tomasi
  • L'originalità e la solitudine di Giorgio Maria Ferlini, di Felice Ficco

TESTIMONI: L'UOMO E IL FORMATORE

  • Pierluigi Sartori
  • Armando Fruet
  • Patrizia Cortelletti
  • Alfredo Vivaldelli
  • Maria Rita Colucci e Giuseppe Disnan
  • Valerio Costa

TESRIMONI: IL DIRETTORE E IL FORMATORE

  • Fabrizio Rizzi
  • Valerio Fontanari
  • Angelo Cassin
  • Emma Pandini
  • Piera Ianeselli
  • Giuliana Raoss
  • Francesco Lorenzoni
  • Giorgio Maria Ferlini: note bio-bibliografiche, di Maria Luisa Drigo e Felice Ficco
  • Riferimenti bibliografici