Libri

Libro cartaceo

Lasciar traccia: scritture del mondo alpino

Di: Quinto Antonelli e Anna Iuso (a cura di)

Copertina
Prezzo solo online:

€ 19,80

€ 22,00
Libro cartaceo

Lasciar traccia: scritture del mondo alpino

Di: Quinto Antonelli e Anna Iuso (a cura di)

Descrizione

Se il concetto di ‹ambiente scritto› è stato utilizzato in ambito paleografico per descrivere una specifica realtà urbana di antico regime ricca di segni e simboli, non di meno può essere impiegato per designare il più remoto territorio alpino. La montagna, infatti, contiene magmaticamente le tracce di generazioni di uomini e donne, che in questo volume abbiamo tentato di individuare, distinguere, classificare. È un mondo, quello alpino, in cui la scrittura è quasi onnipresente, ma non sempre evidente, perché celata dall’irraggiungibilità di alcune vette o dall’assuefazione dell’osservatore o dalla pregiudiziale cecità del viaggiatore. Erede degli studi sull’alfabetizzazione alpina, questo volume apre lo sguardo su tutte le forme di scrittura di cui la montagna sembra essere insieme l’origine, lo scopo e il supporto. Le storie che racconta, i segni che ci mostra, restituiscono un mondo che sin dai tempi più remoti ha utilizzato la scrittura come traccia del passaggio e strumento dell’esistenza, un filo rosso che fa della montagna, così come la conosciamo, un universo che la scrittura ha contribuito a rendere vivibile e pensabile.

Sommario

  • Il paradosso delle Alpi: note introduttive, Quinto Anonelli e Anna Iuso

La montagna come supporto

  • ll peccato dei pastori: Valle di Fiemme 1720-1960: antropologia del graffito e metodologia etnoarcheologica, di Marta Bazzanella e Giovanni Kezich
  • Scritture e simboli nelle incisioni rupestri in Cerdagna (Pirenei orientali, Francia - Spagna), di Pierre Campmajo e Denis Crabol
  • Demoni e meraviglie: scritture rupestri di pastori sul Mont Bego (Alpi marittime), di Nathalie Magnardi

La montagna come esperienza

  • Le parole della vertigine, di Enrico Camanni
  • Un rituale d'alta quota: il libro di vetta tra documento e souvenir, di Claudio Ambrosi
  • La conquista immateriale: scrivere sui libri di vetta, di Beatrice Campesi
  • «L'azzurro del cielo è meglio lasciarlo lassù»: uomini che combattono e scrivono in alta montagna, di Diego Leoni
  • Le arti del pastorie: scrittura, misura e malinconia, di Daniel Febre

La montagna ricordata

  • Far parlare la montagna: le autobiografie alpine, di Philippe Martel
  • La montagna a Venezia: le iscrizioni dipinte sull'isola del Lazzaretto nuovo, di Francesca Poggetti

Scrivere la casa

  • Epigrafia popolare alpina: una ricerca in Primiero, di Quinto Antonelli
  • Quando la casa parla: le memorie di pietra di Joseph Ichante (Pirenei Béarn, 1777-1857), di Christian Desplat
  • Gli olandesini: fra ricamo e scrittura femminile, di Anna Iuso

Segni e scritture della famiglia

  • Segni di casa in estimi del Cinquecento? Ipotesi d'interpretazione e linee di ricerca, di Giuseppina Bernardin
  • I conti perduti: registrazioni contabili di contadini e artigiani della Val di Fiemme, di Silvia Vinante
  • La lunga durata della scrittura popolare: inventari e liste dotali, di Glauco Sanga
  • Un archivio di famiglia a Selva di Cadore fra il 1700 e il 1960, di Luciana Palla
  • Riferimenti bibliografici
  • Illustrazioni
  • Indice dei nomi